RIGVEDA

Spezie: la Curcuma

La Curcuma longa (Turmeric; Haridra) fa parte della famiglia delle Zingiberaceae, come il cardamomo e lo zenzero. E’ un’erba perenne di circa 90cm, se ne utilizza il rizoma (radice), a forma di piccola arancia. Le suo foglie odorano di zenzero e viene venduta sia fresca che secca.  Per ottenerne la polvere, il rizoma viene bollito per diverse ore e poi essiccato in forni caldi. E’ utilizzabile in polvere, in infuso e nei decotti, ma anche sotto forma di olio essenziale, è infatti un olio medio e di base per Pitta e base per Kapha.

Il suo effetto sui dosha è di diminuire Kapha ed aumentare Pitta e Vata ed agisce su tutti i tessuti.

E’ una spezia con molte qualità e proprietà: è pungente e calda (o riscaldante) quindi ottima per aumentare la forza di Agni nelle persone con Kapha come dosha predominante. E’ amara ed astringente, asciuga l’umidità, riduce la presenza di acqua e la congestione.

E’ un tonico, poiché aiuta la circolazione e fluidifica il sangue, ma è anche alterativa, depura sangue e linfa dalle impurità, è infatti indicata per la pulizia sia del sangue che del fegato e nei disturbi correlati, in particolare quelli dovuti a squilibri Pitta, come eczemi, orticaria, psoriasi ed acne. Da utilizzarsi per le pulizie stagionali come il tarassaco e la barbabietola.

E’ un antinfiammatorio, arriva sin nello spazio articolare, riducendo l’artrite e rafforzando le articolazioni ed i tendini. Si usa contro gotta, artrite reumatoide ed osteoartrite, ma è altrettanto utile contro asma e, per uso esterno, in forma di pasta, su abrasioni, contusioni, gonfiori e ferite, ulcere dello stomaco e colite

Chi pratica Yoga utilizza la curcuma per favorire l’elasticità dei legamenti e per “riparare” le lesioni, grazie alla sua azione sul sistema muscolo scheletrico.Curcuma_longa_-_Köhler–s_Medizinal-Pflanzen-199

Riduce il colesterolo e previene la coagulazione, grazie alla sua attività anti- piastrinica. La sua attività antisettica[1] è utile contro le infezioni, febbri e mal di gola e per liberare l’intestino da batteri ed Ama; stabilizza il livello di zuccheri nel sangue per questo è utile per i diabetici. Riduce Kapha nel sangue e distrugge tutti gli accumuli Kapha nel basso addome tra cui amenorrea, leucorrea, fibromi e cisti, attenua i dolori mestruali, promuove il flusso delle mestruazioni e purifica il latte materno è inoltre una spezia con proprietà adattogene[2]

E’ stimolante e digestiva aumenta il metabolismo, migliora il rasa Agni, favorisce l’assimilazione delle proteine favorendone la digestione e prevenendo la formazione di gas.

La pelle del viso ci parla, e quando il nostro organismo è intossicato lo possiamo notare subito, in questo caso potete prendere un cucchiaino di curcuma con il miele, un piccolo rimedio casalingo, si può usare anche per fare i gargarismi con due pizzichi di curcuma e due pizzichi di sale.

Curiosità:

La curcuma è di un color giallo caldo, terroso, usata nei rituali, in medicina ed in cucina. La pasta di curcuma viene applicata ai futuri sposi prima del matrimonio in alcuni luoghi di India, Bangladesh e Pakistan. La curcuma può essere utilizzata come indicatore di proprietà acide o basiche di una sostanza.

E’ la Curcumina a renderla gialla, è una spezia tintoria, le macchie sono fortunatamente lavabili; è stata utilizzata, per lo più nelle miniature, per le velature nella pittura ad olio e per tingere stoffe, soprattutto indiane. La curcuma è anche il principale ingrediente del curry, ottima soprattutto con lenticchie e patate. In America, il più grande acquirente di questa spezia, la utilizzano invece per colorare la mostarda.

E’ un’erba sicura e non tossica comunque controindicata in gravidanza, in combinazione con altri anticoagulanti, antiaggreganti ed inibitori. Prestare infine attenzione in caso di presenza di calcoli biliari e per uso e dosi consultate sempre un medico ayurvedico.

 Bibliografia:

– Efficacy and safety of Curcuma domestica extracts in patients with knee osteoarthritis.

Department of Rehabilitation Medicine, Faculty of Medicine Siriraj Hospital, Mahidol University, Bangkok, Thailand. sivth@mahidol.ac.th

– Curcuma – Le incredibili proprietà e i benefici per la salute – Con gustose ricette  di A. Moro Buronzo

 

Il contenuto del presente articolo ha il solo scopo informativo e non costituisce in nessun caso una prescrizione medica.  

 



[1] Una sostanza che distrugge o inibisce la crescita di batteri patogeni ed altri microrganismi e che è sufficientemente non tossica da essere applicata alla pelle o alle membrane mucose per disinfettare le ferite e prevenire infezioni o da essere usata internamente per trattare le infezioni dell’intestino e della vescica Piante.

[2] adattogeno agente naturale in grado di aumentare la resistenza e la capacità di adattamento dell’organismo agli agenti stressanti e alle condizioni sfavorevoli di qualunque origine.

 

Continuando la navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Più informazioni...

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione . Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto " di seguito , allora si acconsente a questo.

Chiudi